Home
Benvenuto in marecchia.it - per contatti info@marecchia.it
Conoscere, confrontare e valutare le scelte. PDF Stampa E-mail

 

“OpenCivitas è la porta d’accesso alle informazioni degli enti locali che permette a cittadini e amministratori di: conoscere i dati raccolti per la determinazione dei fabbisogni standard, confrontare le prestazioni degli enti e valutare le scelte” Ministero Economia e Finanze

Leggi tutto...
 
Parchi italiani: la nuova legge che fa paura a chi ama il verde PDF Stampa E-mail

 

Legge sui parchi e le aree protette: una proposta di riforma alla precedente legge ancora in vigore (394/91) è stata approvata in Senato. Ma le modifiche introdotte, dalla gestione dei parchi e della fauna, alle norme sulle Aree Protette, sembrano impoverire molto il testo attualmente in vigore. Le proposte di modifica sono passate ora alla Camera, presso la quale si è svolta un’audizione per chiedere sostanziali modifiche al provvedimento.

Il testo era arrivato in aula il 21 ottobre, presentato dal senatore Massimo Caleo, e assegnato alla 13ª Commissione permanente (Territorio, ambiente, beni ambientali) in sede referente il 19 settembre 2013. Nonostante le proteste di associazioni ambientaliste, docenti ed esperti provenienti dal mondo della cultura, Palazzo Madama ha dato l’ok.

Federparchi fondamentalmente approva la riforma. Pur avendo infatti proposto alcune modifiche, giudica il testo un

lavoro indubbiamente migliorativo rispetto al passato, intorno al quale è importante trovare la più ampia convergenza.

Anche dal fronte agricolo plausi al testo. “La Cia-Agricoltori italiani  è sostanzialmente soddisfatta per l’approvazione al Senato del provvedimento sulle nuove disposizioni in materia di aree protette – ci ha scritto Dino Scanavino, Presidente della Confederazione Italiana Agricoltori - Infatti il testo votato riconosce finalmente il ruolo dell’agricoltura di qualità nell’economia dei Parchi, che è stata in questi 20 anni, di fatto, il principale alleato degli enti di gestione per garantire la tutela delle produzioni tipiche locali e un presidio di legalità”.

“La rappresentanza che verrà garantita all’interno dei nuovi consigli dei Parchi è un riconoscimento importante della funzione e dell’importanza che rivestono le aziende agricole sul territorio – ha continuato Scanavino - Ora auspichiamo in un iter veloce alla Camera per arrivare in tempi rapidi all’approvazione definitiva, con alcuni piccoli aggiustamenti utili nell’articolato, in particolare sulla questione “fauna selvatica” e sullo “snellimento burocratico”.

Perché però le associazioni ambientaliste sono insorte nuovamente considerando a voce quasi unanime il testo un pericoloso passo indietro rispetto alla legge attualmente in vigore?

Ecco i principali punti contestati.

Leggi tutto...
 
Ripartire dai piccoli gruppi PDF Stampa E-mail

 

 

Dobbiamo cominciare dai micro-mondi, dalle piccole comunità locali, dalle periferie. Se il cambiamento non germoglia in basso, inutile farsi illusioni, tutto resta immobile. Qualsiasi grande fuoco nasce sempre da una scintilla

Leggi tutto...
 
se questi sono uomini....... PDF Stampa E-mail

 

Ci piacerebbe credere che i tecnici stiano pensando di esprimere parere favorevole alla G4; il nuovo "Parco giochi 4" va approvato.....


I bambini hanno bisogno di giocare.....

Leggi tutto...
 
Non solo ridurre le distanze, ma creare dei ‘centri’. Ecco la sfida. PDF Stampa E-mail

 

di Alfredo Morganti

Non solo ridurre le distanze, ma creare dei ‘centri’. Ecco la sfida.

Quando adesso scendi alla fermata della metro C di Bolognetta, accanto all’originario nome della stazione, trovi scritto anche ‘Biblioteca Collina della Pace’. Serve a ricordare che lì, a due passi, sui terreni confiscati alle mafie (che oggi sono un parco pubblico), all’interno dei vecchi casali agricoli recuperati all’uso civico, è aperta e funzionante la nuova e bellissima biblioteca comunale. La cosa ce la ricorda anche il ‘nome’ della stazione metro, dunque, che pone così in stretta correlazione i due fatti: il nuovo mezzo di trasporto e la nuova opportunità culturale offerta a una periferia priva di identità.

Leggi tutto...
 
La Santarcangelo Reggio Calabria PDF Stampa E-mail

 

C'era una volta il comitato

 

"Salviamo Poggio Berni"


che adesso non lo salva più...

 

Rotonde #ciaone

 


 

Il nostro commento: “si fa un gran parlare di messe in sicurezza, attraversamenti pedonali e nessuno fa caso che, nel frattempo, sono stati persi milioni di euro….”

Soldi finiti per la Santarcangiolese - Persi i 600mila euro del governo

La Provincia rinuncia al maxi progetto per rendere sicura la strada

SOLDI FINITI, tutto da rifare.

O meglio da fare. Sì perché la messa in sicurezza della Santarcangiolese resterà nel cassetto.

Perdendo così quasi 600mila euro di finanziamenti dal Cipe, il comitato interministeriale che aveva destinato importanti risorse all' intervento di riqualificazione della strada che attraversa Santarcangelo, Poggio Torriana e Verucchio.

LA RINUNCIA al maxi progetto, del quale è stata eseguita solo la prima parte, è stata messa nero su bianco dalla Provincia nei giorni scorsi.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 2 di 85