Home
Benvenuto in marecchia.it - per contatti info@marecchia.it
Sblocca Italia, gli aiuti a Enel e alle ex municipalizzate con inceneritori “strategici” PDF Stampa E-mail

 

 

Ai costi attuali, incenerire rifiuti per produrre energia non è un grande affare nemmeno se si dispone di impianti moderni ed efficienti. Il decreto, che viaggia in direzione contraria alla linea comunitaria del riciclo, punta però a mettere in circolo la spazzatura di tutta la Penisola dando un ruolo primario ai vecchi impianti di combustione

Leggi tutto...
 
Chi vuole cementificare l’Italia PDF Stampa E-mail

 

 

La ricetta Lupi per “sbloccare il Paese” è una deregulation che capovolge la gerarchia costituzionale tra pubblico interesse e profitto privato.

di Salvatore Settis, da Repubblica, 30 settembre 2014

Leggi tutto...
 
Sblocca Italia, piano Renzi per inceneritori: “Rifiuti da fuori Regione e nuovi impianti” PDF Stampa E-mail

 

Il decreto segue la linea già seguita dall'ex premier Letta e aggiunge la possibilità di costruire nuovi forni per arrivare alla dismissione delle discariche. Si intende contemporaneamente favorire la raccolta differenziata, ma sarà meno conveniente

Leggi tutto...
 
Urbanistica tossica. Il ministro Lupi ci riprova: un nuovo DDL per rendere edificabile l’intera penisola? PDF Stampa E-mail

 

 

Controriforme. Privatismo selvaggio e zero pianificazione, il ministro ci riprova. Il settore immobiliare ristagna? La nuova versione del ddl, arricchita di autocrazia renziana, punta a rendere edificabile l’intera penisola.

Leggi tutto...
 
La Cina manda in pensione il Pil: ambiente e povertà per misurare la qualità della vita PDF Stampa E-mail

 

 

Cambia il paradigma per le misurazioni economiche, e a sorpresa è Pechino a fare i primi passi: la provincia di Fujian, che vive di export e manifatturiero, sostituirà il Prodotto lordo con indici su agricoltura e protezione dell'ambiente. Hebei ha già attuato la svolta con un piano anti-povertà. Il "dovere primario" non è più la crescita alla vecchia maniera, ma la protezione degli acri di foresta. Anche se qualche dubbio resta

Leggi tutto...
 
La stazione diventa una foresta per le bici PDF Stampa E-mail

 

 

Per duecento anni è stata un magazzino ma adesso nella  città di Drammer, in Norvegia, c’è una Foresta d’oro. E’ il nome dato a un’antica bellissima stazione ferroviaria che oggi rappresenta un’esperienza di recupero molto interessante. La ciclostazione  è costruita con un complicato mix in legno di stili medievali francesi, svizzeri, tedeschi e norvegesi, oggi ospita 134 bici e c’è anche il necessario per riparare le forature

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 85